Lene Marlin Italian fan-club
Rassegna Stampa
Versione italiana   English version

 Home page


 News
 Foto
 Agenda
 Classifiche
 Rassegna stampa
 Biografia
 Discografia
 Testi & Accordi
 Diario & Chats
 Audio & Video


 Regolamento
 Guestbook
 Forum
 MySpace
 Chat
 Vota Lene
 Download
 Sondaggi
 Cerca
 Links


 Iscriviti!
 Iscritti
 Staff/Contatti
 Storia
 Esperienze
 Rubriche
 Fumetto
 Cartoline

23 Luglio 2005
Lene Marlin e il suo mondo parallelo
Fonte : Top of the pops
«Sono fidanzata? Forse sì, forse no. Conquisto molti ragazzi? Forse sì, forse no!». Lene non ama parlare molto di sè. Non riesce nemmeno a considerarsi una bella ragazza. Ride, si imbarazza e non risponde. Non è la nordica alta e glaciale: è piccola, gracilina e ha un viso molto dolce. Ma non vuole dire niente di sè. Nemmeno nelle canzoni del suo ultimo album, Lost in a moment: «Parlano di amicizia, dolore, felicità. Sono sentimenti che ognuno di noi prova. Scrivo molto riguardo quello che mi circonda: persone che conosco, cose che vedo, cose che sento... e, certo, anche di me stessa. A volte mi capita quando sono ad una festa e mi sto divertendo con i miei amici, succede che qualcosa mi colpisce e sparisco in un altro mondo per un po', magari solo per alcuni secondi e mi immagino come i miei pensieri potrebbero diventare una canzone».
Anche nei nuovi pezzi, come nel passato, i testi non sono esattamente un elogio all'allegria: ci sono le perdite, gli abbandoni, i rimpianti. Ma Lene ha dei rimpianti? «Certo che ho rimpianti. Rimpiango di aver lavorato troppo dopo l'uscita del primo album, rimpiango di essermi lasciata trasportare oltre i limiti e di essere stata così stanca alla fine che l'unica cosa che desideravo era andare a dormire». I tempi duri per Lene ora sono passati. Adesso la aspetta un'estate molto calda in giro per l'Europa. Una temperatura alla quale lei, norvegese, non è certo abituata: «Alla gente che vive qui sembra strano che si possa abitare in un paese freddo come il mio. Per me è il contrario: quando arrivo in Italia rimango stupita: accidenti che caldo.»

www.lene.it
Se volete sapere di tutto e di più su Lene Marlin collegatevi all'indirizzo www.lene.it, il sito del fan club italiano dell'artista norvegese. Anche Lene lo visita spesso: «I ragazzi del fanclub sono eccezionali, così appassionati... è incredibile. Non so come facciano ma loro sanno tutto ciò che mi riguarda persino prima di me. Se voglio sapere cosa farò nei prossimi giorni, posso andare sul loro sito. E' una cosa che mi piace moltissimo.»

In Italia niente hamburger!
«A volte mi piace mangiare nei fast food, circa una volta al mese. Nel '98 sono stata in Giappone per 10 giorni, avevo 18 anni e non mi piaceva il sushi e il pesce crudo in generale: alla fine ho mangiato nei fast food tutti i giorni. La cosa rassicurante delle grandi catene è che in tutto il mondo trovi le stesse cose e sai cosa stai per mangiare. In Italia non ho questo tipo di problema: qui è tutto ottimo!»

Ora cambia look
Prima dell'uscita di Lost In A Moment, Lene si è affidata a una stylist che le ha "rifatto il look": «ogni artista del mondo ha una stylist che la segue e la aiuta a trovare i vestiti. E' bello avere qualcuno che si occupa di te. La cosa più importante, però, è indossare sempre cose che mi facciano sentire a mio agio». Qui sotto i diversi look di Lene dall'inizio della sua carriera a oggi:

- anno 1998 - disco Playing My Game - look sbarazzino
- anno 2003 - disco Another Day - look serio e semplice
- anno 2005 - disco Lost In A Moment - look sensuale e romantico

Ma che freddo fa
La Norvegia ha una superficie di 323.802 Km² e ha una popolazione di 4.606.000 abitanti. Confina con Svezia, Finlandia e Russia. La sua capitale è Oslo (dove Lene vive) e la sua forma di governo è la monarchia costituzionale ereditaria. Tra maggio e luglio in Norvegia si può vedere il sole di mezzanotte e, al nord del circolo polare artico, l'aurora boreale tra novembre e febbraio.

Son passati i tempi duri
Lene ha deciso di non promuovere il suo album negli Stati Uniti, non vuole passare mesi lontana da casa. Ha registrato il disco in totale segretezza per non avere pressioni dall'estero. Tutto questo perchè, dopo il primo album, Lene ha passato un periodo davvero duro. «Ho pensato addirittura di rinunciare alla musica, non mi divertivo più. E' molto brutto quando una cosa che ami così tanto improvvisamente non ti dà più piacere. Ci sono stati periodi in cui giravo tre paesi diversi in un solo giorno . Se qualcuno mi chiedeva "dove sei stata ieri?", non sapevo rispondere. A un certo punto mi sono detta "forse non ci sarà un secondo album"» Ma non è stato così...

Pagina 1 di Top of the pops - mese di Agosto 2005
Pagina 2 di Top of the pops - mese di Agosto 2005


Sara Siaben

 
 


Archivio
Se vuoi leggere gli altri articoli
clicca qui