Lene.it Forum
Lene.it Forum
Home Lene.it | Profilo-Profile | Registrazione-Register | Topic attivi-Active topic | Utenti-Users | Cerca-Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Forum
 Pratica e Assistenza
 ADSL senza fili in casa: che fare?
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

Pegasus_TDCi
Staff

Posted - 12/11/2007 :  00:22:08  Show Profile  Reply with Quote
Allora, da un po' di tempo sto pensando a come avere ADSL liberamente in ogni punto della casa. Avendo io un impianto con splitter, ho il cavo ADSL in un solo punto. La soluzione migliore secondo me è fare una LAN con un access point (creand di fatto anche una WLAN).

Ora sono collegato con un classico modem ADSL USB che prende la linea e spara via USB i dati al PC, che lo alimenta.

La mia idea sarebbe acquistare un apparecchio che comprenda router, modem ADSL/2+ e access point (senza hub LAN poichè di postazioni fisse da collegare ne avrei una sola). Avevo visto questo che mi pareva interessante.

Penso che dovrei collegarlo così: alla presa ADSL ci va la linea dati ADSL (già filtrata dalla linea voce), e alla presa LAN collego il PC fisso tramite cavo Ethernet (connettore RJ-45) creando di fatto una LAN 802.3. Il router è alimentato separatamente dal PC fisso perciò anche a PC spento avrei comunque la connessione wireless 802.11 (Wi-Fi) attiva per altre macchine dotate di 802.11 (come un portatile ad esempio).

Fin qui tutto mi torna (ho passato Reti di Telecomunicazioni e non ho ancora rimosso tutto). Ditemi - per chi se ne intende un attimo - se qualcosa non convince.

Ora però vorrei sapere, se qualcuno ha una roba di sto tipo in casa, alcune cose.

Innanzitutto, se il PC sta collegato a una LAN di fatto è sempre in rete, se il modem è acceso. Ma allora la configurazione dell'username per il collegamento ADSL data dal gestore (e della passsword che ho scelto) come si fa? Non è come ora che clicco sul modem, su connetti e mi apre la finestra username e password: forse il tutto va memorizzato in qualche modo nel router/modem?

E, parallelamente a questa cosa, resta il problema dell'autenticazione per la WLAN. Mica il vicino di casa mi può fottere la banda: occorrerà una ulteriore autenticazione per accedere alla rete WLAN, dopodichè al collegamento ADSL, giusto?

Inoltre, ho visto delle foto e direi che il connettore della presa ADSL del router è un RJ-45, mentre il mio cavo ADSL è un RJ14, quindi più stretto. Problemi?

So che per molto ho parlato arabo, ma se qualcuno ha capito mi dica se si ritrova e/o la sua esperienza cosa consiglia.


Most people have something to believe in. I have someone to believe in: Lene Marlin


Can you feel me, my love? I'm hurting so bad...

koletz
Fan

Posted - 12/11/2007 :  01:10:26  Show Profile  Visit koletz's Homepage  Click to see koletz's MSN Messenger address  Reply with Quote
Dunque il gergo tecnico mi è assolutamente oscuro, ma cercherò di dirti come sono messo io qui a casa.

Ho un pc fisso, a cui ho collegato il router tramite cavo di rete; al router poi viene collegato il cavo adsl già passato attraverso i filtri.

Come router utilizzo questo della D-Link, il DSL-G604T. Non sarà sicuramente uno degli ultimi modelli, dato che ormai è già un anno e mezzo che ce l'ho.

Per quanto riguarda username e configurazione, va tutto impostato tramite la pagina di configurazione del router stesso. Quindi la connessione LAN parte in automatico quando viene acceso il pc, senza dover cliccare su niente.

Per quanto riguarda la WLAN non ne ho assolutamente idea di come si faccia, ma lo dovrei fare pure io! Per ora ho creato solamente la WLAN tramite la cofigurazione di Windows XP.

L'RJ-45 presuppongo sia per il cavo di rete (Ethernet), mentre l'RJ-11 (o 14) è per il cavo ADSL.


KOLETZ
Go to Top of Page

DarKlaus
Staff / Moderatore

Posted - 12/11/2007 :  09:06:45  Show Profile  Reply with Quote
Nella mia piccola esperienza con le reti non ho mai visto le cose in maniera così complicata. Innanzitutto non ho mai dovuto impostare sul router username del gestore della linea e password e non capisco perchè tu le abbia. Lo capirei se avessi una linea a consumo ma in una linea adsl sempre collegata che senso hanno? Al limite sarebbero utili come mezzo di sicurezza per evitare che vada su internet chi non si voglia ma non mi sembra questo il caso. Cmq come ha detto koletz queste andranno inserite eventualmente nelle impostazioni del router e non dovrai più farlo dal pc ogni volta. A me non è successo di farlo. A parte questo poi ogni router/access point ha le propprie caratteristiche e funzioni per cui il metodo di collegamento lo sceglierai tu in base alle tue esigenze. Per quanto mi riguarda su tutti i router che ho usato ho sempre lasciato la funzione di configurazione automatica tramite dhcp. Per quanto riguarda il WiFi anche hai diverse impostazioni da regolare. Le principali sono la scelta dell'username e della password che dovrai poi riportare sui pc collegati in wLan, per permettere appunto il collegamento, e la crittografia dati per evitare che il vicino (ma quanto vicino è?) s'attacchi a scrocco. Non so se lo abbiano tutti ma i router che ho io hanno anche un log dati che registra i tentativi di accesso da parte degli ip e ti segnala quelli andati a buon fine e quelli falliti (evidentemente tentativi di connessione di probabili furbacchioni). Le altre impostazioni, se vorrai, dipenderanno da te e dalle tue esigenze o da quelle della tua connessione.
Sul fatto del cavo (più stretto o più largo) non so dirti niente perchè il tuo link mi riporta la scritta "Bad request invalid hostname" (sarà caduto il sito) ma quello che ti consiglio è di fare una ricerca su google del modello di modem/router/ap che hai scelto e della linea adsl che hai per vedere se qualcuno abbia avuto per caso problemi con la tua stessa combinazione o se ci siano conflitti o se il router che hai scelto è sconsigliato. Tempo fa presi comprai un modem/router/ap della d-link per installare una Lan wifi in una casa ma lo cambiai due giorni dopo per diversi motivi. A parte l'errore di fondo perchè il modem non mi serviva (al negozio non feci caso alla cosa, poi la d-link fa tutto con la stessa forma) e usando quello al posto del modem di Tiscali della casa avrei tolto il collegamento al telefono, dopo averlo comprato trovai su internet un fatto curioso. Con quel modello le connessioni non venivano distribuite in maniera uniforme ma il primo che si collegava al wifi si prendeva la maggior parte della banda. Fui costretto a cambiarlo e lo cambiai con il WRT54G della linksys. Era l'unico modello alternativo che potevo prendere. Lo presi ma vedevo che avevo problemi e non riuscivo a far avviare la connessione. Guardando su internet trovai in diversi posti che era incompatibile con Tiscali. Mi sembrava strano. Continuando a leggere trovai che uno riusciva ad utilizzarlo collegando il router al modem sulla prima porta Lan invece che sulla wan (quella normalmente di collegamento tra i due apparecchi) ma che così aveva la navigazione lenta. Ci provai in attesa di scoprire di più e funzionava ma funzionava solo in wifi. Come router le altre porte Lan non erano in grado di scambiare dati con il modem. Dopo diverse ricerche trovai la soluzione, che poi era sul sito della Tiscali come informazione generale. In pratica il conflitto tra gli apparecchi nasceva dal fatto che avevano di default lo stesso indirizzo IP. Bastava cambiare l'IP del router per avere tutto funzionante. Non so se in questo caso abbia avuto problemi io di altro tipo, per cambiarlo dovetti mettere un 'indirizzo che era specificato nel sito Tiscali ma è strano perchè provando con un altro router, con un altro indirizzo ancora, tutto funzionava.


Piove
piove sulle case
piove dappertutto
anche dentro me
Piove
piove sulle cose
piove dentro l'anima
e non so cos'è...

Dolcenera - Piove

Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Lene.it Forum © Go To Top Of Page
0.15 sec. Snitz Forums 2000