Lene.it Forum
Lene.it Forum
Home Lene.it | Profilo-Profile | Registrazione-Register | Topic attivi-Active topic | Utenti-Users | Cerca-Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Forum
 Altri temi
 Il ritorno dei Linkin Park
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

Marko
Staff / Moderatore

Posted - 17/01/2003 :  11:24:21  Show Profile  Reply with Quote
Come promesso...
http://www.mtv.it/news/news_page.asp?ID=P+++447095&NAME=Linkin+Park&IDNEWS=F089C6F164A14E2688256AFAF13426E0&flag=2


Of course I am hoping to continue on as a music artist. I have written all the songs for the next album, and am looking forward to beginning the recording process. How the new album is accepted, no one knows. I feel I have already accomplished more then one should ever be able to dream about. What I know for sure is I need a long holiday after this. The past year has been wonderful but draining. [Lene Marlin - 25 Feb. 2000]


Luke
Staff

Posted - 17/01/2003 :  20:09:39  Show Profile  Click to see Luke's MSN Messenger address  Reply with Quote
Buona notizia!!!!
speriamo sia bello, almeno qnto il primo... le premesse ci sono!!!!

Luke

Go to Top of Page

Marko
Staff / Moderatore

Posted - 09/04/2007 :  09:30:54  Show Profile  Reply with Quote
I Linkin Park sono tornati col singolo "What I've done" dal nuovo album "Minutes to midnight" in uscita a metà maggio.
Ho visto qlc secondo del video, sempre molto ben fatto. Il look della band è nuovo, ma dai 30 sec. di canzone non mi sembra di ascoltare un qualche rinnovamento musicale. Vedremo. La band dice di essere molto fiera di questo lavoro definito particolare.
I Linkin Park saranno all'Heineken Jammin' Festival a Venezia il 15 giugno.

Ps. Al tempo in cui ho aperto questo topic, Lene ancora doveva tornare...


--------- I hide, will you ever reach me? --------

Edited by - Marko on 09/04/2007 09:32:11
Go to Top of Page

koletz
Fan

Posted - 09/04/2007 :  11:54:43  Show Profile  Visit koletz's Homepage  Click to see koletz's MSN Messenger address  Reply with Quote
Ho appena visto il nuovo video su YouTube, e devo dire che non mi piace.
E come mai sembrano usciti da Matrix? Mah...

La canzone tutto sommato non è male però...


VOTA LENE
Go to Top of Page

Luke
Staff

Posted - 09/04/2007 :  17:48:40  Show Profile  Click to see Luke's MSN Messenger address  Reply with Quote
Sapevo del loro ritorno, ma non ho ancora ascoltato/visto niente. Recupererò quanto prima!




"Arrivando a ogni nuova citta'
il viaggiatore ritrova un suo passato
che non sapeva piu' d'avere"


Italo Calvino - "Le citta' invisibili"
Go to Top of Page

Marko
Staff / Moderatore

Posted - 09/04/2007 :  22:13:23  Show Profile  Reply with Quote
La canzone è come sempre bella forte ma insolitamente breve. Sarà certamente il mio prox singolo, anche se spero che le altre canzoni presentino più novità dal punto di vista musicale.
Ho scaricato già il video Secondo me è spettacolare e anche commovente, una ricercata carrellata di immagini di denuncia delle colpe e delle contraddizioni in cui vive questo mondo e c'è anche la contrapposizione bellezze naturali-schifezze umane. Tutta la parte di denuncia del video è chiusa tra quei due scoppi di bomba (brutto presagio) ma alla fine c'è la rinascita. Stupendo anche l'accostamento del bimbo-fiore col ragazzo drogato-fiore appassito, è davvero un video carico di messaggi da analizzare per bene.
Anche il testo è molto significativo, perché già dal titolo non è un'accusa verso qualcuno in particolare, ma punta il dito sulle proprie colpe individuali per il male che l'umanità ha compiuto e compie. In realtà il testo sembra proprio un dialogo dell'uomo con Dio e consiste in una promessa di rinnovamento (conversione) e una richiesta di perdono "oggi" che passa attraverso il proprio perdono. Il singolo è uscito in radio Venerdì Santo, per cui tutto mi torna.

Ecco il testo:

In this farewell
There's no blood
There's no alibi
'Cause I've drawn regret
From the truth
Of a thousand lies
So let mercy come
And wash away

What I've done
I'll face myself
To cross out
What I've become
Erase myself
And let go off
What I've done

Put to rest
What you thought of me
While I clean this slate
With the hands
Of uncertainty
So let mercy come
And wash away

What I've done
I'll face myself
To cross out
What I've become
Erase myself
And let go off
What I've done

For what I've done
I'll start again
And whatever thing
May come
Today this ends
I'm forgiving

What I've done
I'll face myself
To cross out
What I've become
Erase myself
And let go off
What I've done

What I've done

Forgiving what I've done


TRADUZIONE:

In quest’addio
Non c’è sangue
Non c’è alibi
Perché ho tratto rimpianto
Dalla verità
Di mille bugie
Perciò lascia che venga la misericordia
E che lavi via

Quel che ho fatto
Affronterò me stesso
Per eliminare
Quel che sono diventato
Cancellare me stesso
E lasciar andar via
Quel che ho fatto

Metti a riposare
Quel che pensavi di me
Mentre pulisco questa lavagna
Con le mani
Dell’incertezza
Perciò lascia che venga la misericordia
E che lavi via

Quel che ho fatto
Affronterò me stesso
Per eliminare
Quel che sono diventato
Cancellare me stesso
E lasciar andar via
Quel che ho fatto

Per quel che ho fatto
Comincerò di nuovo
E qualsiasi cosa
possa venire
Oggi finisce
Perdonerò

Quel che ho fatto
Affronterò me stesso
Per eliminare
Quel che sono diventato
Cancellare me stesso
E lasciar andar via
Quel che ho fatto

Quel che ho fatto

Perdonando quel che ho fatto


Ps. Quell'immagine dell'erba che cresce vi ricorda niente?


--------- I hide, will you ever reach me? --------

Edited by - Marko on 09/04/2007 22:22:04
Go to Top of Page

tiziano_lm
Fan

Posted - 10/04/2007 :  16:06:39  Show Profile  Click to see tiziano_lm's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Marko
Ps. Quell'immagine dell'erba che cresce vi ricorda niente?


Certo, l'ho notato anche io! WIH video!


«Best fans in the world!»
Go to Top of Page

cri
Staff

Posted - 10/04/2007 :  16:13:53  Show Profile  Reply with Quote
Non ho ancora sentito nè il singolo nè visto il video...mi aggiornerò...



*Cri*
Go to Top of Page

Marko
Staff / Moderatore

Posted - 10/04/2007 :  20:12:05  Show Profile  Reply with Quote
Ho detto una cavolata: le canzoni dei Linkin Park non sono mai state particolarmente lunghe. E' che di solito sono così intense e spesso collegate una all'altra, che a volte quando c'è qlc secondo di pausa è come se tornassi a respirare dopo una lunga apnea. Invece il nuovo singolo è così piacevole che (pur avendo la sua rispettabile parte strumentale) mi è sembrato troppo breve. Il fatto è che, pur riconoscendosi i Linkin Park, si tratta di un "uniforme" pezzo rock, tant'è che qualcuno li sta criticando, anche per l'indicativo cambio di look "in regola". Un look che a me ricorda un po' gli U2 nel video Beatiful Day (quello all'aeroporto) anche per certe riprese del cielo.
A me non dispiacciono i Linkin con una voce meno urlata e una musica meno incasinata, e forse anche loro si erano stancati, specie dopo tanti remix dei loro brani che li avevano riproposti all'infinito. Ma spero che non si uniformino troppo agli altri e che non riproducano troppo dei suoni già sentiti, perché sono capaci di essere originali col loro caratteristico mix di sonorità e stili che è imprevedibile (non sai mai dove va la canzone mentre l'ascolti). Soprattutto io adoro le doppie voci, Shinoda non può limitarsi a un na-na di accompagnamento. A prop. vedo 6 persone nel video: chi è il chitarrista ricciolone?


--------- I hide, will you ever reach me? --------

Edited by - Marko on 10/04/2007 20:17:21
Go to Top of Page

sweenetto
Fan

Posted - 10/04/2007 :  20:26:48  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Marko
A prop. vedo 6 persone nel video: chi è il chitarrista ricciolone?



In che senso? I Linkin Park sono sempre stati 6

Il chitarrista ricciolone e' il solito, Brad Delson, che e' impazzito, ha messo da parte le sue PRS ed Ibanez e si e' messo a suonare una Fender Stratocaster...

Edit: Qualche commento sulla traduzione.

1) Cross out letteralmente significa "tirare una riga", mi sembra che "eliminare" vada contro la constatazione che gli errori sono ancora li', visibili, a futura memoria, cosi': errori.

2) go off e' un phrasal verb, che significa come hai scritto "lasciar andar via", pero' quello che e' particolare in questa formulazione e' che si fa "andar via" tutto d'un colpo.

3) Clean slate significa piu' o meno avere la "coscienza pulita", quindi la frase dovrebbe essere mentre pulisco questa coscienza, anche se in inglese slate e' qualcosa di molto piu' materiale della "coscienza", si puo' intendere anche una semplice lista.

Sara' che abbiamo delle convinzioni e dei punti di riferimento diversi, ma, onestamente, io l'interpretazione del dialogo con Dio non ce la vedo.

Mi sembra "solo" un "colloquium vitae" (per dirla con le parole di Max Gazze' http://angolotesti.leonardo.it/M/testi_canzoni_max_gazze_880/testo_canzone_colloquium_vitae_28382.html), di una persona che sta facendo il punto della sua vita, si e' resa conto di avere fatto degli errori e si vuole impegnare per cambiare quei lati di se' che sono "sbagliati".

E per fare questo inizia da delle cose semplici: 1) ammettere i propri errori, 2) perdonare a se stesso gli sbagli, 3) impegnarsi per cambiare e 4) non aspettarsi nulla dal futuro.

Tutte queste mi sembrano cose che riguardano la sfera "privata" di una persona, non quella "religiosa". Soprattutto perche' il perdono non lo chiede a qualcun altro, ma se lo concede autonomamente.

Edited by - sweenetto on 10/04/2007 21:19:00
Go to Top of Page

Luke
Staff

Posted - 10/04/2007 :  22:02:03  Show Profile  Click to see Luke's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by sweenetto

quote:
Originally posted by Marko
A prop. vedo 6 persone nel video: chi è il chitarrista ricciolone?



In che senso? I Linkin Park sono sempre stati 6


Ricordo male o ai tempi di Hybrid Theory erano 5?
Poi in Meteora c'è in più Phoenix, il bassista...




"Arrivando a ogni nuova citta'
il viaggiatore ritrova un suo passato
che non sapeva piu' d'avere"


Italo Calvino - "Le citta' invisibili"
Go to Top of Page

koletz
Fan

Posted - 10/04/2007 :  22:38:08  Show Profile  Visit koletz's Homepage  Click to see koletz's MSN Messenger address  Reply with Quote
Concordo con sweenetto sul senso del testo, infatti per questo video ci vedevo più una cosa alla «Numb».
E poi i video di questo tipo proprio non li capisco, c'è già così tanta schifezza nel mondo che non c'è bisogno di racchiuderla tutta insieme in 3 minuti di canzone.. mah.


VOTA LENE
Go to Top of Page

Marko
Staff / Moderatore

Posted - 11/04/2007 :  01:03:55  Show Profile  Reply with Quote
Sì all'inizio i Linkin erano 5. Poi ai tempi di Meteora in verità non è che seguissi tanto il gruppo in sé ma più che altro le canzoni.
Il testo non l'ho tradotto io, l'ho preso da un sito in cui pubblicano testi di canzoni e li traducono, abbastanza benino direi.

Ecco la tracklist dell'album, che a quanto ho capito dovrebbe essere comprensiva anche di un documentario in episodi del making of dell'album:

1. Wake
2. Given Up
3. Leave Out All The Rest
4. Bleed It Out
5. Shadow Of The Day
6. What I've Done
7. Hands Held High
8. No More Sorrow
9. Valentine's Day
10. In Between
11. In Pieces
12. The Little Things Give You Away


Per quanto riguarda l'interpretazione del testo, ognuno può vederci un po' quello che vuole nella maggior parte dei testi. Tuttavia il senso evocato qui mi sembra abb. evidente, sia in connessione col video (del quale non vedo perché rilevare solo quanto c'è di negativo, visto che è proprio il bene a esso contrapposto che si vuole far risaltare: in questo senso è pedagogico), sia perché si parla di misericordia -la quale notoriamente viene da una sola direzione, cioé dall'alto- che lava via tutte le colpe (questo è un testuale richiamo ai Salmi) e il fatto di eliminare tutto d'un colpo (come traduceva sweenetto) è tipico del perdono divino, che è completo e totale. Poi si parla di verità, di coscienza, di perdono: il perdono uno non può darselo da sé, ma lo si dà agli altri uomini, come lui fa; perdonare per essere perdonati da un "tu" che nel testo è presente (quindi oltre al dialogo interiore c'è il dialogo con un altro). A questo "tu" si chiede una cosa ancora più radicale del cancellare le colpe, e cioé di mettere da parte l'idea che ci si è fatta dell'uomo; come un reset per poter ripartire da zero. Una cosa del genere non potrebbe essere facilmente richiesta a un altro uomo.


--------- I hide, will you ever reach me? --------
Go to Top of Page

Domle
Fan

Posted - 11/04/2007 :  01:06:28  Show Profile  Visit Domle's Homepage  Send Domle an ICQ Message  Click to see Domle's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Marko
......Una cosa del genere non potrebbe essere facilmente richiesta a un altro uomo.



Infatti la vedo come se si guardasse allo specchio e se lo dicesse. Non un altro. Se.

Carina come canzone.



Di lui al saluto con Lene ricordo distintamente anch'io il "Come here!" e il tendere le braccia di Lene.Domle stava proprio a fianco a me; mi sono sorpreso x un attimo, perche' Domle e' stato l'unico ad essere stato "riconosciuto", ma come dimenticare l'onnipresente tifoso del TIL?
-----Aker brygge, sarai per sempre la mia neste stopp-----
Go to Top of Page

sweenetto
Fan

Posted - 11/04/2007 :  22:21:09  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Luke
Ricordo male o ai tempi di Hybrid Theory erano 5?
Poi in Meteora c'è in più Phoenix, il bassista...



Si', ma Phoenix e' stato fuori dal gruppo solo nel 2000.

quote:
Originally posted by Marko
sia perché si parla di misericordia -la quale notoriamente viene da una sola direzione, cioé dall'alto-



Si parla di "mercy" che puo' benissimo essere la pieta' umana, la "pietas" latina se vuoi, che puo' essere riferita sia agli dei che agli uomini. Anzi "mercy" viene usato quotidianamente con un'accezione molto materiale: se qualcuno prima di una prova ti deve dire "falli a pezzi", ti dice "show no mercy".

quote:

e il fatto di eliminare tutto d'un colpo (come traduceva sweenetto) è tipico del perdono divino, che è completo e totale.



Io invece ti propongo questa interpretazione alternativa. Quando hanno scritto il testo hanno giocato volutamente con delle parole bivalenti, che si possono riferire sia all'uomo che al divino, per poter far risaltare l'importanza dell'individuo, visto come persona a se stante e indipendente.

Talmente importante che sta sullo stesso piano del divino e che forse pure lo trascende.
Go to Top of Page

Marko
Staff / Moderatore

Posted - 12/04/2007 :  12:01:12  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Domle
Infatti la vedo come se si guardasse allo specchio e se lo dicesse. Non un altro. Se.


Se dicesse a sé stesso: "metti a riposare quel che pensavi di me", allora a chi dice il successivo "mentre io pulisco questa coscienza"? Soffre di doppia personalità il povero Chester o chi l'ha scritto?

quote:
Originally posted by sweenetto
Si parla di "mercy" che puo' benissimo essere la pieta' umana […]
Io invece ti propongo questa interpretazione alternativa. Quando hanno scritto il testo hanno giocato volutamente con delle parole bivalenti, che si possono riferire sia all'uomo che al divino, per poter far risaltare l'importanza dell'individuo, visto come persona a se stante e indipendente.


Come ho già detto, volendo ogni parola si può intendere in tanti modi, ma se poi si guarda alla logica e al senso complessivo di uno scritto, s'individua quasi sempre un senso prevalente, che in questo caso non è neppure tanto celato. Perciò ad es. quel "mercy" visto di per sé può essere inteso anche come pietà umana, ma il senso del testo, se abbiamo chiari determinati concetti come pietà, perdono ecc., non può essere di lasciar venire la pietà umana per lavare via quello che uno ha fatto (e rilevo di nuovo che l'espressione "lavare via le colpe" è un riferimento ai Salmi).
La pietà infatti non va confusa col perdono, perché non serve a cancellare una colpa. La pietà cristiana è un atteggiamento caritatevole verso il prossimo che trova la sua radice in Dio e può essere un mezzo perché venga la misericordia divina; la pietà umana invece è un semplice sentimento di compassione che deriva dai valori morali. In ogni caso è cosa diversa dal perdono, che è una richiesta o una concessione individuale di “remissione dei debiti” (come recitiamo nel Padre Nostro) cioè delle colpe, dei torti che commettiamo. Il perdono umano serve per restare nell’amore e nella fratellanza con gli altri uomini, ma a volte è difficile che venga dato di tutto cuore; quello divino è immediato, completo e sempre rinnovato, e ci fa restare nel Suo amore.
Tenendo presenti questi concetti, per me non c'è ambiguità del testo, ma solo una specie di doppio binario parallelo, perché l’uomo è riflesso di Dio e tenta di imitarlo: in questo caso rinnova se stesso per essere rinnovato dall’alto. Se invece Dio non esistesse, a che servirebbe pentirsi e perché chiedere la giustificazione o anche solo la pietà degli altri uomini, specie se per colpe altrui? E chi potrebbe concedere il perdono, a nome di chi? Mi pare poi che i non credenti basino la libertà di tutte le loro azioni proprio sul fatto di non dover rendere conto di niente a nessuno, e quindi di essere indipendenti da Dio (che poi a pensarci, dire di essere indipendenti da Dio già significa ammetterne l’esistenza)

quote:
Originally posted by sweenetto
Talmente importante che sta sullo stesso piano del divino e che forse pure lo trascende.

Non c’è dubbio che l’uomo è importante nel piano di Dio, ma è semplicemente assurdo dire che lo trascende. Per logica non può, se ammettiamo Dio: sarebbe come dire che una goccia d’acqua è superiore all'oceano che la contiene o che una statua è superiore allo scultore che l’ha forgiata. E poi voler mettere l’uomo sullo stesso piano di Dio o addirittura elevarlo sopra Dio è proprio ciò in cui consiste il peccato originale.


A proposito di oceano, tornando un po' in tema sul topic questa è la copertina del nuovo album



Sto leggendo anche un po' d'interviste, in cui Chester rimarca soprattutto il fatto che non si riconoscono come band nu-metal anche se vi hanno contribuito, e che lui non ne poteva più del metal/rap e voleva cambiare stile. Poi sottolinea riguardo ai testi che non sono più generici come prima, ma più profondi e dice che hanno parlato di cose che non avrebbero toccato anni fa. Non resta che attendere di leggerli, intanto qui ci sono dei commenti della band ai brani
Questi 12 pezzi sono stati scelti tra circa un centinaio e il lavoro di registrazione è durato un anno e mezzo.

E qui si può votare il loro nuovo video, scendendo sotto i 3 video (al momento c'è quasi 1 milione di voti, 3/4 dei quali per Evanescence)


--------- I hide, will you ever reach me? --------
Go to Top of Page

Domle
Fan

Posted - 12/04/2007 :  12:16:15  Show Profile  Visit Domle's Homepage  Send Domle an ICQ Message  Click to see Domle's MSN Messenger address  Reply with Quote
quote:
Originally posted by Marko

quote:
Originally posted by Domle
Infatti la vedo come se si guardasse allo specchio e se lo dicesse. Non un altro. Se.


Se dicesse a sé stesso: "metti a riposare quel che pensavi di me", allora a chi dice il successivo "mentre io pulisco questa coscienza"? Soffre di doppia personalità il povero Chester o chi l'ha scritto?




Vuole convincersi.



Di lui al saluto con Lene ricordo distintamente anch'io il "Come here!" e il tendere le braccia di Lene.Domle stava proprio a fianco a me; mi sono sorpreso x un attimo, perche' Domle e' stato l'unico ad essere stato "riconosciuto", ma come dimenticare l'onnipresente tifoso del TIL?
-----Aker brygge, sarai per sempre la mia neste stopp-----
Go to Top of Page

koletz
Fan

Posted - 12/04/2007 :  12:50:54  Show Profile  Visit koletz's Homepage  Click to see koletz's MSN Messenger address  Reply with Quote
Qui Chester da' una piccola spiegazione sul senso della canzone:

Joe (Hahn) venne da Mike e me e ci chiese di prendere l'intera idea di «Minutes to Midnight» e applicarla a come la band è cambiata. Quindi, in un certo senso, siamo noi che diciamo addio a quelli che eravamo... Il testo della prima strofa è 'In this farewell, there's no blood, there's no alibi' e immediatamente ti accorgerai che la band suona diversa: le percussioni sono molto più battenti, le chitarre sono più forti e la voce non è triplicata. Siamo solo noi lì fuori... ed è come Rick lo voleva.
—Chester Bennington, March 2007


(Traduzione un pò veloce, chiedo scusa)

Vorrei anche aggiungere che Chester viene fuori da un divorzio (evviva i matrimoni dunque!) e se non sbaglio ho letto da qualche parte che ha avuto anche problemi economici (probabilmente proprio legati al divorzio), quindi direi che ciò che Chester e la band vogliono trasmettere con questa canzone è la capacità di ricominciare da capo, buttarsi alle spalle il proprio passato, capire i propri errori e perchè no, chiedere ovviamente perdono alle persone che hanno sofferto per questo, tra cui sé stessi.


VOTA LENE

Edited by - koletz on 12/04/2007 12:59:37
Go to Top of Page

Domle
Fan

Posted - 12/04/2007 :  12:52:11  Show Profile  Visit Domle's Homepage  Send Domle an ICQ Message  Click to see Domle's MSN Messenger address  Reply with Quote
Allora c'è un dialogo con se... oh!



Di lui al saluto con Lene ricordo distintamente anch'io il "Come here!" e il tendere le braccia di Lene.Domle stava proprio a fianco a me; mi sono sorpreso x un attimo, perche' Domle e' stato l'unico ad essere stato "riconosciuto", ma come dimenticare l'onnipresente tifoso del TIL?
-----Aker brygge, sarai per sempre la mia neste stopp-----
Go to Top of Page

Marko
Staff / Moderatore

Posted - 12/04/2007 :  14:26:55  Show Profile  Reply with Quote
quote:
Originally posted by koletz
Chester viene fuori da un divorzio (evviva i matrimoni dunque!)

Cos'è, un nuovo tipo di sillogismo?
Anche nel link che vi ho dato parlava del suo divorzio, in riferimento a un'altra canzone. Chiaramente si può pensare che anche What I've Done (forse un po' tutto l'album) è influenzato da questa sua esperienza di vita + il cambiamento musicale della band e magari altri cambiamenti in generale. Resta il fatto che la misericordia si chiede a Dio, tanto più se sei appena uscito da un matrimonio e dici (a te stesso per consolarti e magari anche all'ex moglie con cui vuoi sentirti in pace) "lascia che venga la misericordia". Poi il video cmq dà tutto un altro senso alla canzone, allargando la colpa personale a tutta l'umanità, e dal momento che la canzone è stata pubblicata in radio il venerdì santo, ci sono troppe coincidenze per dubitare di un certo messaggio che hanno voluto dare. Poi pensate pure che volete


NOTIZIE: Nella Billboard Chart "What I've done" è la + alta nuova entrata direttamente in top ten alla #7. In UK il singolo fa il suo ingresso alla #39. In Italia ancora deve uscire nei negozi, ma su iTunes sta scalando la classifica giorno dopo giorno: ormai è alla #5.


--------- I hide, will you ever reach me? --------

Edited by - Marko on 12/04/2007 15:11:52
Go to Top of Page

glykeriae
Fan

Posted - 11/05/2007 :  21:18:53  Show Profile  Visit glykeriae's Homepage  Reply with Quote
Dunque, questo pomeriggio ho comprato il nuovo album (mh per la verità ho comprato la versione in cui c'è anche il dvd che contiene sia il "making of" che il video di "What I've Done" ) e beh, devo dire che mi è piaciuto subito al primo ascolto!
Sì, in effetti sono presenti nuove sonorità, o per lo meno piuttosto diverse dai lavori precedenti: si sentono molto le percussioni, e in qualche modo la maggior parte delle canzoni è più melodica, qualcuna ha sonorità quasi "dolci" ... Le parti cantate sono più lente e devo dire che mi piacciono moltissimo, ... Le uniche canzoni che mi ricordano di più i lavori precedenti sono la n.8 "No more sorrow", dalle sonorità più rock e direi quasi dark, e la n. 2 "Given up" che mi ricorda molto il periodo di "Hybrid Theory" ...
Per parlare del contenuto dei testi, mh è ancora troppo presto, me li devo "studiare" per bene, perchè è un po' che non mastico l'inglese (cioè tutti i giorni al lavoro ho un collega che mette Ramazzotti, Raf, Venditti, ecc quindi ... ).
Ancora non ho una preferita, per ora mi piace tutto l'album!
Cmq sia si sente che la band è in qualche modo "maturata" negli ultimi anni ... in ogni caso, sono contentissima di aver comprato quest'album



Edited by - glykeriae on 11/05/2007 21:19:54
Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 New Topic  Reply to Topic
 Printer Friendly
Jump To:
Lene.it Forum © Go To Top Of Page
0.31 sec. Snitz Forums 2000