Lene Marlin Italian fan-club
News
Versione italiana   English version

 Home page


 News
 Foto
 Agenda
 Classifiche
 Rassegna stampa
 Biografia
 Discografia
 Testi & Accordi
 Diario & Chats
 Audio & Video


 Regolamento
 Guestbook
 Forum
 MySpace
 Chat
 Vota Lene
 Download
 Sondaggi
 Cerca
 Links


 Iscriviti!
 Iscritti
 Staff/Contatti
 Storia
 Esperienze
 Rubriche
 Fumetto
 Cartoline

12 Gennaio 2006 - 14:19
Lene scrive nuovo materiale per il film d'animazione "Il brutto anatroccolo e me"
Era del novembre 2004 la notizia che Lene Marlin avrebbe lavorato insieme al compositore danese Jacob Groth per realizzare la colonna sonora del film d'animazione “The Ugly Duckling” (Il brutto anatroccolo), ispirato alla famosa favola di H. C. Andersen, il noto poeta e scrittore danese conosciuto soprattutto per le sue favole, di cui nel 2005 ricorrevano i 200 anni dalla nascita.
Come Lene stessa aveva poi rivelato in un’intervista del maggio scorso, questo progetto era per lei confluito nella realizzazione del suo terzo album “Lost in a moment”. Il film era ancora in lavorazione e Lene non era sicura che i suoi pezzi sarebbero stati effettivamente utilizzati, ma intanto stava in una fase molto creativa, così aveva deciso in poco tempo di confezionare il suo terzo lavoro. In pratica, pezzi scritti originariamente per il film erano stati poi inseriti nell’album.

Adesso Lene ha ripreso a scrivere e registrare nuovo materiale esclusivamente per il film, che intanto è stato ridenominato “The Ugly Duckling and Me” ed è previsto in uscita in Danimarca il 6 Ottobre di quest’anno.
La gestazione di questo cartone animato 3D è stata lunga e ha subito diverse varianti progettuali con gli anni: l'idea di realizzare un film dalla popolare fiaba di Andersen era all'ordine del giorno della danese A. Film già parecchio prima del 2005. Dal progetto iniziale di realizzare un film facendo "parlare" gli animali (come in "Babe - maialino coraggioso") si è poi pervenuti alla scelta finale di realizzare tutto interamente al computer, garantendo così la massima libertà agli sceneggiatori.
Karsten Kiilerich, regista del lungometraggio insieme a Michael Hegner, rivela che il budget del cartone animato si aggira intorno ai 5 milioni e mezzo di euro, una cifra tutto sommato bassa sia a fronte degli 11 milioni inizialmente preventivati, sia in confronto con le mega produzioni continentali e d'oltreoceano. Parallelamente si sta lavorando anche su una serie TV animata (“The Ugly Duckling”) ispirata al film, per un investimento di altri 8 milioni di euro.
Il classico di Hans Christian Andersen racconta la storia di un brutto anatroccolo che si trasforma in uno splendido cigno. Nel cartone animato, la fiaba è trasposta ai giorni nostri secondo una linea non propriamente ortodossa. Questa la trama: Ratso, un roditore impresario affamato di successo, cerca di convincere tutti che è il padre dell'anatroccolo. Ratso e l'anatroccolo più brutto del mondo partono per un pericoloso viaggio verso il successo, ma pericolosi nemici, problemi dell'età adolescenziale e insospettabili sentimenti paterni sono all'orizzonte.
Inizialmente i registi hanno tentato di mantenersi fedeli all'originale scritto di Andersen, ma presto hanno realizzato che per poter portare la storia sul grande schermo in forma di cartone animato era necessario cambiare le carte in tavola, accompagnando al brutto anatroccolo un altro personaggio, una sorta di contrappunto, e portare tutto nella dimensione della commedia, senza tralasciare il tema dell'emarginazione, fortemente presente nella fiaba di Andersen.
Il film, prodotto da Anders Mastrup e Irene Sparre, avrà una durata di 80 minuti.
Attualmente, tra le news del sito del compositore Jacob Groth viene riferito che nei prossimi mesi Jacob lavorerà alla partitura per la serie TV animata “The Ugly Duckling”. Le musiche verranno registrate a Galway e Dublino con musicisti irlandesi. Dunque Lene Marlin non dovrebbe rientrare nel progetto della serie TV, ma soltanto in quello del film d'animazione, per il quale siamo in attesa di ulteriori sviluppi.


Nelle tre foto: Jacob Groth, Karsten Kiilerich e Michael Hegner

 
 


Archivio
Se vuoi leggere le altre news
clicca qui