Lene Marlin Italian fan-club
News
Versione italiana   English version

 Home page


 News
 Foto
 Agenda
 Classifiche
 Rassegna stampa
 Biografia
 Discografia
 Testi & Accordi
 Diario & Chats
 Audio & Video


 Regolamento
 Guestbook
 Forum
 MySpace
 Chat
 Vota Lene
 Download
 Sondaggi
 Cerca
 Links


 Iscriviti!
 Iscritti
 Staff/Contatti
 Storia
 Esperienze
 Rubriche
 Fumetto
 Cartoline

02 Giugno 2005 - 19:13
Lene rivela perché il terzo album così presto
Cominciamo con alcune notizie relative al singolo: dopo la Norvegia, anche la Svezia ne posticipa l'uscita nei negozi, che è ora prevista in entrambi i paesi per il 13 giugno.
Al momento, sembra che il singolo sia uscito soltanto in Italia, ma dall'altro ieri si è scatenato molto movimento online, sia sul sito della Virgin francese per le ragioni già spiegate, che sul sito ufficiale di Lene, che ogni giorno sta proponendo all'incirca 2 minuti di un nuovo brano.

Intanto l'altro ieri è stata anche giornata di interviste per Lene, che ieri è uscita su tutti i principali quotidiani norvegesi.
Quello che sorprende, e potrebbe sfuggire a una lettura superficiale delle affermazioni di Lene, è la rivelazione del vero motivo per cui ha deciso di pubblicare così in fretta un nuovo album. Probabilmente, come spiegato nelle interviste di un mese fa, aveva già delle buone idee in testa che poi sono uscite fuori come progetto completo quando ha cominciato a lavorare con il team Stargate a Trondheim. Ma la vera forza propulsiva, ciò che le ha fatto decidere di pubblicare un nuovo album già quest'anno, è stata la morte di una giovane amica che lavorava alla EMI.
Quest'evento ha portato inevitabilmente Lene a riflettere sulla vita e, avendo per le mani tanto materiale e una nuova fonte d'ispirazione, ha pensato generosamente e saggiamente che è meglio non rinviare a domani quello che si può già fare oggi. Ecco anche perché ha lavorato in fretta, coperta dal silenzio, ed è ora tanto soddisfatta di aver pubblicato un terzo album prima dei 25 anni. Perché, potremmo dire, è come se avesse compiuto un'altra parte di se stessa, adempiuto a un'esigenza che sentiva, quella di comunicare la sua musica a chi la ama.
Da rilevare quindi come Lene sia tornata con "Another Day" -dopo una lunga pausa dedicata a risolvere i suoi problemi personali- anche perché qualcuno chiese di lei in radio, e come abbia affrettato le registrazioni di "Lost in a moment" perché ha sentito che ancora meno adesso poteva vivere soltanto per se stessa. Tuttavia non ha pubblicato il nuovo album per le aspettative di qualcuno, ma semplicemente perché sentiva di doverlo fare.

Oltre a questo, Lene stessa rivela che non promuoverà l'album negli USA, anche se c'è interesse, perché il progetto è già ampio (coinvolge 17 Paesi), per gli USA soltanto ci vorrebbero 7-8 mesi e lei non ha mai fatto nulla per soldi, per cui "non ha bisogno degli USA per essere felice".

Lene rivela anche che scrive molti più testi di quanto non componga, tanto che a volte trova dei taccuini contenenti testi che aveva dimenticato di aver scritto, mentre dal tempo di "Another Day" le sono rimaste molte canzoni inutilizzate. In ogni caso, proprio perché le piace tanto scrivere testi, spiega che sicuramente continuerà a farlo anche molto dopo che non comporrà più canzoni. Poi confida, come già ha fatto una volta in passato, che ci sono alcune canzoni che compone soltanto per se stessa, di cui nessun'altro conoscerà mai l'esistenza.

 
 


Archivio
Se vuoi leggere le altre news
clicca qui