Lene Marlin Italian fan-club
Rassegna Stampa
Versione italiana   English version

 Home page


 News
 Foto
 Agenda
 Classifiche
 Rassegna stampa
 Biografia
 Discografia
 Testi & Accordi
 Diario & Chats
 Audio & Video


 Regolamento
 Guestbook
 Forum
 MySpace
 Chat
 Vota Lene
 Download
 Sondaggi
 Cerca
 Links


 Iscriviti!
 Iscritti
 Staff/Contatti
 Storia
 Esperienze
 Rubriche
 Fumetto
 Cartoline

01 Giugno 2005
Lene ha preso il controllo
Fonte : Dagbladet
Quando Lene Marlin è entrata nell'ufficio del direttore della EMI, Per Eirik Johansen, questi credeva che avrebbe ascoltato una nuova canzone. Ricevette un album intero.

ECCITATA: Lene Marlin è pronta con il suo terzo album. "Lost In A Moment" sarà nei negozi il 13 giugno. - E' molto più rassicurante aver pubblicato tre album prima dei 25 anni anzichè due, ammette.

- La musica rappresenta una parte molto importante della mia vita, ma non tutta quanta. Sai, nei tempi più duri del 2000, viaggiavo 14-15 ore al giorno e potevo ritrovarmi a visitare tre Paesi in 24 ore. Devo aver rilasciato interviste a più di mille giornalisti, dice Lene Marlin.

Dagbladet incontra una degli artisti norvegesi di maggior successo presso il celebre Hvalstrand Bad in Asker. Esprimiamo il desiderio di realizzare l'intervista sulla torre della piattaforma, a dieci metri di altezza. Lene Marlin gentilmente dice di no, che ha mal di gola.

- Stai parlando di un periodo che è risultato in una pausa dall'attività musicale. Avresti scelto di lasciare tutto se avessi potuto?

- No, ovvio che no, ma quello è stato una valle dell'onda. Ricordo quando vinsi l'MTV Award nel 1999, e dopo più o meno tre minuti già dovevo andarmene. Allora non fu divertente, ma davvero, non ho alcun rimpianto. O non sarei qui adesso. Quindi, per la storia del "Lo rifaresti?" dico sì, assolutamente. Anche se, forse, con più pause per tirare il fiato, ci racconta l'artista di Tromsø.

Nervi a fior di pelle

Questo il motivo per cui Lene Marlin ha assunto il controllo totale per il suo album numero tre. Al punto che solo i produttori, i musicisti e un paio di amici fidati sapevano cosa bolliva in pentola.

- La gente non riesce a credere che la casa discografica non sapesse nulla, ma quando ho messo il disco per Per Eirik ed ha ascoltato tutto un album, era davvero stravolto. Non avrei mai pensato che sarei riuscita a mantenere tutto così segreto, ma a conti fatti sono molto soddisfatta di come sono andate le cose, dichiara Lene Marlin.

Il segreto è risultato in un album finito al 100% prima ancora che tutti i vari interessi aziendali fossero messi sul tavolo, cosìcche Lene potesse lasciare semplicemente che il disco e l'azienda facessero la loro parte. Una cosa che lei ammette essere favolosa, anche se non ha mancato di generare un nervosismo superiore alla media.

- Quasi nessuno ha ancora sentito il mio album. Allo stesso modo, credo che sia il mio miglior disco, una cosa che forse dico ogni volta, ma che sento molto forte in questa circostanza e beh, sono molto eccitata all'idea di sapere cosa ne penserà la gente, ci racconta una Lene Marlin quantomai loquace.

L'idea? In alta quota

Nel disco Lene canta di amori, perdite, rapporti che cambiano. Ha scritto come sempre tutti i testi lei, ma non ha intenzione di rivelare di chi o cosa stia realmente cantando.

- E' l'ascoltatore che potrà creare il suo rapporto con il testo. Comunque non c'è solo musica 'da intrattenimento' nell'album. E' più facile fare musica quando si è un po' giù. Allo stesso tempo, non sono io a decidere quando creare una canzone, sono loro che arrivano, da sole.

Infatti secondo Lene, la maggior parte delle melodie e dei testi nascono nei posti più strani.

- Gli aerei sono il peggio. Non puoi capire quanto è irritante starsene seduti a diecimila metri, senza una chitarra, quando all'improvviso ti viene l'idea per una melodia, dice Lene Marlin.


Trascritto da Tef Johs
Traduzione in italiano a cura dello staff di Lene.it

 
 


Archivio
Se vuoi leggere gli altri articoli
clicca qui