Lene Marlin Italian fan-club
Rassegna Stampa
Versione italiana   English version

 Home page


 News
 Foto
 Agenda
 Classifiche
 Rassegna stampa
 Biografia
 Discografia
 Testi & Accordi
 Diario & Chats
 Audio & Video


 Regolamento
 Guestbook
 Forum
 MySpace
 Chat
 Vota Lene
 Download
 Sondaggi
 Cerca
 Links


 Iscriviti!
 Iscritti
 Staff/Contatti
 Storia
 Esperienze
 Rubriche
 Fumetto
 Cartoline

29 Aprile 2005
Intervista a NRK1 Topp20
Fonte : NRK1 tv
Presentatore: Per la prima volta, qui a Topp20, il nuovo video di Lene Marlin. Benvenuta!

Lene: Grazie!

Presentatore: Si parlava di segreti oggi, e direi che il tuo è stato un segreto mantenuto molto strettamente...

Lene: Già.

Presentatore: Ci sono due tipi di segreti: quelli che non ti danno pace, che devi rivelare per forza a qualcuno, e quelli che non vedi l'ora di rivelare. Quale di questi era il tuo?

Lene: Penso entrambi, perché non vedevo l'ora di poterlo finalmente anunciare, ma allo stesso tempo stavo sviluppando un senso di colpa per averlo tenuto nascosto anche persone molto vicine a me... un mix diciamo.

Presentatore: Per esempio?

Lene: Ho pensato che non volevo mettere nessuno nella delicata situazione di renderlo consapevole della faccenda, per poi chiedere a tutti di mantenere il segreto, e così me lo sono tenuto per me. E' stato ben strano mantenere un segreto così, però poi è stato bello vuotare il sacco.

Presentatore: Quanti lo sapevano?

Lene: Beh, alla fine lo sapevano in tanti, e non avremmo potuto mantenere il riserbo ancora a lungo. Già per esempio, venerdì scorso, lo sapeva un tale numero che ogni giorno che passava diventava più difficile gestire la situazione.

Presentatore: Grande divertimento, hai detto, ma anche calma e tranquillità, giusto?

Lene: Esatto, calma e tranquillità.

Presentatore: Ora, tu sei qui con un nuovo album, vedo questo look con i riccioli e vedo un paginone nel giornale: 'Nuova immagine, nuovo stile...' Com'è questa storia ?

Lene: (ridendo) La storia è che basta attaccare l'arricciacapelli alla corrente, e il gioco è fatto... non c'è chissachè di nuovo.

Presentatore: Va bene... Christopher, anche tu hai un nuovo taglio di capeli...?

Christopher: Sì, io ho un nuovo taglio, e non mi hanno dedicato neanche un trafiletto, Lene. Un cambio radicale, e nessuno che ha versato un po' di inchiostro. Ti irrita leggere più dei tuoi riccioli che del tuo album?

Lene: (ridendo) Mi irrita, no... ci sono altre cose per cui irritarsi; mi fa sorridere.

Christopher: Bene, allora possiamo riderci su insieme!

Presentatore: Senti di dipendere ancora dagli apprezzamenti di gente che non conosci, che ne so, Akersgata? [si riferisce alla carta stampata, NdR]

Lene: Ah, credo... no. La cosa più bella è che l'album è finito. Quello che gli altri possono dire non conta, perché ormai l'album è fatto. E questo è liberatorio, perché ti permette di non preoccuparti delle opinioni degli altri, e credo che molti subiscano queste influenze nel loro lavoro musicale, influenze dalle quali io sono stata sollevata per stavolta.

Presentatore: Di cosa parlano i testi?

Lene: Aah... io in genere non ne parlo mai... le solite tematiche di ogni giorno, possono essere su di me, su gente che conosco. Si può scrivere una canzone su qualsiasi cosa.

Presentatore: Ci sono delle tematiche che non hai affrontato nei tuoi precedenti dischi?

Lene: No...no.

Presentatore: Ma le tratti comunque in modo diverso?

Lene: Oh no, mi ripeto sempre. Piglio un testo di una canzone del primo album, ci cambio la musica... (ride). Comunque, diciamo che... non saprei, sono nuove canzoni, tutto qua.

Christopher: Abbiamo una domanda dal pubblico...

Una ragazza: In che direzione senti di esserti sviluppata artisticamente?

Lene: Penso sia stato uno sviluppo naturale, non qualcosa da ponderare. Faccio la musica che mi sento di fare, è difficile definirlo, ma direi che è stato uno sviluppo naturale.

Christopher: Succede e basta, insomma?

Lene: Proprio così...

Christopher: E questo non fa anche un po' paura?

Lene: No, la creatività dà i risultati migliori quando arriva da sè, non quando viene forzata.

Presentatore: Comunque insomma sei tu il supervisore delle tue attività ?

Lene: Credo che tutti gli artisti solisti lo siano, in un certo senso.

Presentatore: Davvero?

Lene: Devono cercare di avere sempre una visione d'insieme di quello che stanno facendo... altrimenti si fa dura.

Presentatore: Quando uno è così fortunato da avere questo controllo, dipende anche da quanta gente interferisce...

Lene: Io penso che si faccia una scelta: quanto vuoi partecipare. Con questo disco, davvero la casa discografica non sapeva nulla, e quindi non potevano dire molto. Dopo aver finito l'album, sarebbe stato strano che mi tirassi indietro dall'intero processo, e per questo ho dovuto intromettermi quasi in tutti gli aspetti della vicenda, ma... è così.

Presentatore: Ti posso dire che io e Christopher eravamo seduti a guardare Skavlan, e siamo d'accordo che tu sia un vero incanto!

Lene: (ridendo) Grazie!

Presentatore: Grazie a Lene Marlin.


Trascrizione di Tef Johs - Traduzione in italiano a cura dello staff di Lene.it

 
 


Archivio
Se vuoi leggere gli altri articoli
clicca qui